Sorgente SGR S.p.A. del Gruppo Sorgente: finalizzato contratto preliminare con Aedes SIIQ S.p.A. – Società di Investimento Immobiliare Quotata – per l’acquisto di una quota pari all’80,29% di Nova RE S.p.A., società quotata alla Borsa Italiana. Il contratto definitivo è previsto per il 29 dicembre 2015 e, successivamente, l’acquirente promuoverà un’Offerta Pubblica di Acquisto sull’intero capitale residuo della società.

Sorgente SGR S.p.A., società controllata da Sorgente Group, ha finalizzato oggi, attraverso il fondo immobiliare Tintoretto – comparto Akroterion, interamente sottoscritto dal Gruppo, – un contratto preliminare vincolante per l’acquisto da Aedes SIIQ S.p.A. — Società di Investimento Immobiliare Quotata – di un pacchetto di n. 10.839.151 azioni ordinarie, pari all’80.29% del capitale sociale di Nova RE S.p.A., società quotata sul Mercato Telematico Azionario (MTA) organizzato e gestito da Borsa Italiana.
Il corrispettivo pattuito è di Euro 0,2593 circa per azione e il trasferimento (closing) della piena ed esclusiva proprietà della partecipazione è previsto abbia luogo il 29 dicembre 2015 per effetto della sottoscrizione del contratto definitivo.
In seguito al closing, Sorgente SGR S.p.A. promuoverà, al medesimo prezzo per azione, un’ Offerta Pubblica di Acquisto (OPA) sull’intero capitale sociale residuo della Società, in conformità alle previsioni del Decreto Legislativo n.58 del 24 febbraio 1998, come nel tempo modificato e integrato (il “TUF”), dei regolamenti attuativi del TUF e di ogni ulteriore disposizione di legge applicabile.
L’acquisizione del controllo di Nova Re S.p.A. è un’operazione strategica per il Gruppo Sorgente il cui obiettivo sarà infatti di mantenere Nova Re S.p.A. quotata e di chiedere l’esercizio dell’opzione per il regime speciale di Società di Investimento Immobiliare Quotata (SIIQ), awiando così un percorso che prevede successivi conferimenti di immobili a reddito che rispondano ai requisiti del suddetto regime.
Gli Advisor legali dell’operazione sono gli studi Gianni Origoni Grippo, Cappelli & Partners, e Caporale e Associati.
Sono molto soddisfatto — ha affermato Valter Mainetti, Ceo e azionista di riferimento del Gruppo Sorgente — per l’accordo raggiunto che ci consentirà di controllare un veicolo quotato alla Borsa Italiana e di attuare così il nostro piano strategico. Il programma dei conferimenti e dei conseguenti aumenti di capitale sociale verrà reso noto dopo l’Opa”.

RS SORGENTE SGR-NOVA RE – 1a parte

RS SORGENTE SGR-NOVA RE – 2a parte

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on Twitter