Sorgente entra in Borsa stavolta la via è indiretta passa” per la Nova Re

Valter Mainetti, ce l’ha fatta. Dopo aver pensato per tre volte negli ultimi 12 mesi di portare alla quotazione in Borsa Sorgente Res e aver rinunciato in entrambi i casi per il mood negativo dei mercati, ha trovato un’altra strada, forse più semplice, per arrivare a Piazza Affari. Ha comprato una società immobiliare quotata, Nova Re (controllata da Aedes Siiq) per 2,8 milioni. Appena autorizzato dalla Consob a lanciare un’Opa (necessaria per legge per chi acquisisce più del 30% di una società quotata), probabilmente entro un mese, Mainetti sarà pronto. Così Sorgente sgr si troverà in pancia una società già quotata. E la prima volta che una società di gestione del risparmio lancia un’opa sul mercato italiano. A quel punto, Mainetti chiederà la trasformazione di Nova Re Spa in Siiq (società immobiliare d’investimento), che deve avere l’80% del propri immobili investiti a reddito . Una Siiq – che gode di importanti agevolazioni fiscali – dovrebbe avere almeno il 25% del capitale in mano ad azionisti diversi da chi la controlla. In questo caso, però, il limite può non essere rispettato perché la società è già quotata con questa struttura del capitale. Oggi Nova Re è una “scatola vuota”: la control-lante Aedes ha venduto gli immobili nel corso del tempo. Mainetti vuole riempirla con propri immobili (o di terzi) adatti a finire in una Siiq. Dopo che sarà stato autorizzato a trasformare la società ci vorrà un anno per partire, quindi presumibilmente all’inizio del 2017 Mainetti avrà la Siiq quotata.

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on Twitter

Fonte articolo:

La Repubblica

Autore:

Adriano Bonafede

Luogo:

Roma