Le donne protagoniste del Congresso di Neuroscienze di Atena Onlus

Il Presidente Giulio Maira sottolinea il ruolo dei finanziamenti privati e pubblici nella ricerca – Sorgente Group Main Sponsor Roma, 13 giugno – “La ricerca non è una spesa a perdere. E’ un investimento per il futuro. I governi devono capire che è importante destinare risorse in qualcosa che rende come la ricerca scientifica, perché la malattia costa e solo con la ricerca si possono prevenire spese future legate alla Sanità”. Così il professor Giulio Maira, direttore dell’Istituto di Neurochirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e presidente della Fondazione Atena Onlus, dalla sede del congresso internazionale di neuroscienze ‘Il Cervello delle Donne’.

Per due giorni, il 12 e il 13 giugno 2014, in piazza di Pietra a Roma si sono confrontati, su invito della Fondazione costituita nel 2001 per promuovere e contribuire alla realizzazione di ricerche nel campo delle neuroscienze e della neurochirurgia, relatori arrivati da tutto il mondo sullo stato di avanzamento dei trattamenti di Neurochirurgia.

Nella sala del Tempio di Adriano si è discusso soprattutto di uno dei maggiori campi di ricerca di Atena: il tumore maligno al cervello, con oltre quaranta scienziati e chirurghi che hanno aderito al panel.
La manifestazione dedicata alla Ricerca Scientifica, sostenuta da Sorgente Group nel ruolo di main sponsor, è stata introdotta dal Premio Atena Onlus 2014. Mercoledì 11 giugno presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio i ricercatori hanno incontrato gli amici e sostenitori della Fondazione nell’ambito di una tavola rotonda moderata da Livia Azzariti. Madrina dell’evento, Milly Carlucci. Al dibattito neuro-scientifico e filosofico che ha affrontato i rapporti e le connessioni tra il cervello della donna e quello dell’uomo hanno preso parte, oltre al Prof. Maira, personalità del mondo scientifico e culturale: lo storico dell’arte, Prof. Claudio Strinati, il magistrato Simonetta Maton, il consigliere del Ministro dell’Interno per le politiche di contrasto della violenza di genere, sessuale e del femminicidio Isabella Rauti, la stilista Anna Fendi.
In questa occasione è stato inoltre conferito il Premio Roma, alla carriera, al Prof. Napoleone Ferrara per il contributo dato nel corso di un’intera vita al progresso della scienza, e il Premio Atena alla Prof.ssa Nada Jabado, per l’impegno dato nel presente alla ricerca, e il Premio Speciale Atena alla Fondazione Lilli Funaro.

Leggi la rassegna stampa

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on Twitter

Luogo:

Roma