Il Foglio lancia gli eventi e ripensa il sito web

Il Foglio

mette oggi a confronto Beppe Sala e Stefano Parisi, candidati sindaci di Milano, e inaugura così (dal teatro meneghino Franco Parenti) una serie di eventi per avvicinarsi ai lettori, andando fuori dalla redazione. Con questa mossa il direttore Claudio Cerasa avvia in concreto il suo piano editoriale di sviluppo dopo che si è definito l’azionariato della testata, con la decisione di uscire da parte del finanziere Matteo Arpe e quella dell’immobiliarista Valter Mainetti di rilevarne la quota al 32,5%, sommandola al 65% già detenuto. Dopo l’evento di oggi, il Foglio ha intenzione di organizzare un nuovo evento sulla giustizia (destinazione da definire) ma soprattutto è impegnato nel restyling del suo sito web, in calendario dopo l’estate. Il foglio.it si aprirà a nuovi temi come i libri, ne approfondirà altri come lo sport e lancerà più servizi a partire dalle newsletter. Arricchirà inoltre le sue cinque edizioni online, un po’ sul modello del Times, anche se «il Times ha creato quei cinque momenti di aggiornamento quotidiano dopo di noi», ha ironizzato ieri con ItaliaOggi Cerasa, durante Linkontro Nielsen organizzato a Santa Margherita di Pula, in provincia di Cagliari. A oggi la diffusione complessiva del Foglio, tra carta e digitagale, «oscilla tra le 10 mila e le 12 mila copie» a seconda dell’attualità, ha dichiarato Cerasa che è succeduto a Giuliano Ferrara, fondatore della testata e suo storico direttore. E quando raggiungerà il break-even il Foglio? «È complicato» spiegarlo, ha concluso Cerasa, intenzionato peraltro a rimodulare l’offerta di abbonamenti ai lettori del giornale «in stile Washington Post»

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on Twitter

Fonte articolo:

ItaliaOggi

Autore:

Marco A. Capisani

Luogo:

Roma