Galleria Sordi: faro sulle periferie grazie al concorso Acer/Almagià

Quando l’arte incontra le periferie la città si trasforma in un museo a cielo aperto e anche i luoghi disagiati guadagnano vivibilità: è il senso dei quattro scatti premiati ieri sera nella Galleria Alberto Sordi per il concorso-mostra “Ri-Generiamo Roma: sfumature di habitat” promosso dall’ACER, dalla Fondazione Almagià e da Sorgente Group. Le foto rappresentano scorci delle periferie romane come la via Prenestina, il quartiere dell’Eur, la via Tuscolana, ma anche esperimenti artistici di quartiere come murales, virati in bianco e nero o in colori squillanti.

“La conoscenza è coscienza sociale – esordisce il Vice Presidente dell’Acer Giancarlo Goretti – questa mostra ci apre gli occhi sulla nostra città, che è un corpo in continua evoluzione. Luogo ideale per ospitare la mostra è Galleria Alberto Sordi, per lungo tempo lasciata a se stessa e oggi valorizzata e rimessa a nuovo grazie a una gestione intelligente”. “Quando un luogo pubblico viene abbandonato all’incuria i cittadini non lo vivono più – ha dichiarato Valter Mainetti, Amministratore Delegato di Sorgente Group – tante periferie romane hanno beneficiato e devono sempre più beneficiare di interventi di recupero e infrastrutturali anche grazie ai privati”.

Commentando le altre 6 immagini che hanno ottenuto la menzione speciale della giuria, Francesco Ruperto, Presidente della Fondazione Almagià, augura che tutte le situazioni ritratte dai giovani fotografi possano presto essere ripensate con l’intervento dell’amministrazione comunale. Anche il Commissario Straordinario dell’A.T.E.R. del Comune di Roma, Daniel Modigliani, plaude all’iniziativa considerando importante il recupero del rapporto tra arte, architettura e la città per coinvolgere i cittadini e motivarli a vivere i quartieri di Roma.

Nel corso dell’iniziativa sono stati premiati:

SERENA VITTORINI , Foo dëkk (Dove abiti tu in senegalese),miglior foto under 30

MARCO ROCCHI, Sul margin , miglior foto in b/n

STEFANIA VASSURA, I colori del Quadraro, miglior colore

GLORIA GUGLIELMO, PRENESTINA, miglior foto del concorso

Per le menzioni della giuria:

VALENTINA ACCOMASSO Costruire miracoli

ALICE ANTINUCCI Così vicino così lontano

FEDERICO FELICI Via della Conciliazione 2015

LUCA MARCHESINI MAAM, abitare in un museo di arte contemporanea

GIULIA PAGLIARICCI Dalla culla al nulla

EMANUELA RIZZO Improduttività urbane

 

Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on Twitter

Luogo:

Roma