Serata all’insegna dell’arte per Via del Tritone che, grazie all’iniziativa della Fondazione Sorgente Group ha inaugurato il nuovo Spazio Espositivo Tritone con la mostra dal titolo “Un angolo di Art Nouveau a Roma”.

Fino al 27 luglio saranno in esposizione oggetti d’arredo, mobili, statuine, candelabri, lampade, orologi e pitture dell’epoca firmate da grandi artisti di inizio secolo, come Emile Gallè, Galielo Chini, Louis Chalon, Peter Carl Fabergè, Giovanni Boldini.

La mostra, curata da Claudio Strinati, rientra nel circuito Romaexhibit, al quale ha aderito anche la Galleria di piazza Colonna con l’esibizione di una porzione della scala della Tour Eiffel

Il 7 giugno Via del Tritone ha inaugurato un nuovo spazio, teatro di esposizioni d’arte, eventi culturali e mostre temporanee tematiche. Spazio Espositivo Tritone, gestito da Fondazione Sorgente Group, si trova proprio nell’omonima via nel cuore di Roma, al civico 134 (ingresso al 132). Nel corso della serata i coniugi Valter e Paola Mainetti, rispettivamente Presidente e Vicepresidente della Fondazione Sorgente Group, hanno accolto personalità del mondo della Cultura, delle Istituzioni, dello Spettacolo e della Moda, tra cui Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, Anna Addario, Maddalena Letta, Anna Rosa Mattei, Giancarlo Rossi e Ludovica Purini, Luigi e Raffaella Chiarello, l’Assessore Dino Gasperini, Valeria Licastro, Luigi e Orietta Boncompagni Ludovisi, Renato Balestra, Camilla Morabito, Sandra Verusio, Valerio Massimo Manfredi, Gianni Ippoliti, Marisa Stirpe, Barbara Massimo e Scipione Borghese, Stefano e Daniela Traldi, Elettra Marconi e Guglielmo Giovannelli Marconi.

L’allestimento dello Spazio Espositivo è stato curato da Paola Mainetti mentre la Mostra, curata da Claudio Strinati, omaggia proprio il periodo storico di costruzione dell’immobile, ha infatti il titolo “Un angolo di Art Nouveau a Roma”. Si tratta di mobili e oggetti d’arredo, sculture e pitture del nostro passato non troppo lontano, in cui immergersi per conoscere meglio il gusto raffinato ed elegante dei primi del ‘900. Tra gli autori figurano esponenti di spicco dell’Art Nouveau come Emile Gallè, Galielo Chini, Louis Chalon, Peter Carl Fabergè, Giovanni Boldini .

Spazio Espositivo Tritone sorge all’interno di un edificio datato 1910, sede di Sorgente Group e completamente ristrutturato nel 2011. Entrando nell’immobile d’ispirazione Art Nouveau si viene accolti da una hall rivestita di marmo dai colori tipici del Liberty, giallo oro e nero, per poi accedere allo spazio museale attraverso un varco chiuso da una porta corazzata. La luminosità viene esaltata dalle pareti grezze color marrone-ruggine, dalla resina nera lucida del pavimento spezzata a più livelli dai gradini, illuminati da piccoli led e con bordure in ferro, dalla presenza delle balaustre in vetro, che non creano barriere visive. Lo spazio apparentemente aperto è così suddiviso in porzioni autonome e facilmente modulabili, dove il visitatore ha tempo e modo di sostare e riflettere davanti all’opera. La dotazione di un impianto stereofonico e video con un grande monitor al plasma consente l’interazione di più fattori sensoriali. Gli elementi strutturali a vista, come il soffitto in ferro e la sua trave di sostegno, rimandano al contesto originario.

Spazio Espositivo Tritone aderisce al protocollo Romaexhibit, Art and Exhibitions in Rome, il sistema che raccoglie i principali enti museali e spazi espositivi della Capitale, al quale la Fondazione Sorgente Group ha aderito. Del protocollo fa parte anche la Galleria Alberto Sordi, già Galleria Colonna, dove è in esposizione fino a fine giugno un’imponente parte della scala della Torre Eiffel e venti foto che documentano la realizzazione dei padiglioni dell’Esposizione Universale del 1889, nella mostra dal titolo “Parigi 1889, l’Esposizione Universale: nasce la Tour Eiffel”.